Dov’è Dio?

Cosa vedi alzando gli occhi, se immagini di essere in fondo a una cisterna, a una grossa buca?

Solo un tondo di cielo, una sfera di luce dai contorni sfocati.

Immagina ancora: sei finito là sotto non perché ci sei caduto, ma perché ti ci hanno buttato. Che salto! E che botta, atterrando, visto che la cisterna è secca (ci fosse stata l’acqua … o anche del fango)! Chi ti ha spinto lì?

Continua a immaginare: sono stati i tuoi fratelli, che poi ti venderanno come schiavo e torneranno a casa inscenando con i tuoi una disgrazia. Finirai all’estero come un pacco spedito all’indirizzo sbagliato, lontano dai tuoi affetti, dalla tua terra, dai tuoi progetti.


Ti chiedi:

Dov’è Dio in tutto questo?

Dov’è, nell’ #invidia e nella #violenza che ho subito?

Dov’è, nell’#odio e nelle #cattiverie nei miei confronti?

Dov’è, nella #falsità verso me e su di me?

Dov’è il Signore?

La risposta, se sei un credente è:

ACCANTO A TE.


Il SIGNORE era con Giuseppe: a lui riusciva bene ogni cosa e stava in casa del suo padrone egiziano. Il suo padrone vide che il SIGNORE era con lui e che il SIGNORE gli faceva prosperare nelle mani tutto ciò che intraprendeva. Genesi 39:2-3


Questa è l’informazione più importante che la Bibbia ci offra sulla biografia del figlio di Rachele e di Giuseppe, il protagonista reale dell’esperienza della cisterna!

Quello che deve contare davvero è che Dio sia con noi, senza tormentarci pensando sempre al motivo per cui siamo lì, a come mai ci siano successe determinate cose. Potremmo non avere molte risposte, perlomeno non nell’immediato, ma ci basti sapere che Dio è lì.

C’è sempre stato, persino nella cisterna, quando il Cielo sembrava così lontano. Ed è con te adesso se Lo chiami col cuore, se Lo invochi:


“Il Signore è vicino a tutti quelli che lo invocano, a tutti quelli che Lo invocano in verità” Salmi 145:18.


“In verità” si può anche tradurre: fedelmente, stabilmente, con fermezza. Hanno tradito la nostra fiducia, ci hanno lasciato soli o potrebbero farlo:

il Signore non lo farà mai.

Il padre di Giuseppe a momenti muore d’infarto per il dolore della notizia della morte del figlio! Non sa che è tutto un inganno. Non sa che il figlio invidiato è in vita ed è da qualche parte in Egitto. Dio, invece, è il Padre che sa sempre tutto ed è sempre con noi! #heavenlyfather

Gabriele S. Manueli

FONTI

𝗜𝗹 𝗽𝗮𝗱𝗿𝗲 𝘀𝗲𝗺𝗽𝗿𝗲 𝗶𝗻𝗳𝗼𝗿𝗺𝗮𝘁𝗼, 𝘀𝗲𝗺𝗽𝗿𝗲 𝗽𝗿𝗲𝘀𝗲𝗻𝘁𝗲Cosa vedi alzando gli occhi, se immagini di essere in fondo a una cisterna,…

Pubblicato da Gabriele S. Manueli su Venerdì 19 marzo 2021

Lasciaci la tua opinione